Sai accogliere una cliente nel tuo salone?

L’accoglienza di una cliente è uno step essenziale per conquistare la sua fiducia. Non è solo un “benvenuto”, ma accogliere una cliente vuol dire essere a conoscenza di un sistema di comunicazione che ha tre scopi principali: conquistare, gestire e fidelizzare la persona in modo da instaurare un rapporto positivo e duraturo nel tempo. vediamo allora in questo articolo quali sono le fasi attraverso le quali si articola il tempo in cui la cliente passa nel tuo salone.

1- la vetrina

E’ la prima cosa che una cliente vede quando si avvicina al tuo salone. E’ il tuo biglietto da visita per cui abbi cura della tua immagine e fai in modo che già dalla vetrina si percepisca la tua professionalità ed esperienza. Metti bene in mostra il tuo nome, togli i prodotti e usa solo poster e foto dei tuoi tagli e colori migliori.

2- accoglienza

Normalmente la cliente viene accolta da quello che viene detto “personale di contatto”. Se nel tuo salone hai una persona addetta alla reception assicurati che sia gentile, cortese e sempre sorridente. Tutti hanno i loro problemi e quando una cliente entra nel tuo salone tieni in mente che è una buona occasione per dimenticare i propri.

3- attesa

L’attesa è un momento piuttosto delicato. Qui la cliente normalmente non è seguita dal personale del salone ed ha tutto il tempo di osservare l’ambiente circostante, il comportamento del personale, le percezioni olfattive e uditive. Abbi cura di tutti i dettagli del tuo salone: il profumo, le riviste, i poster, l’arredamento. Fai in modo che ogni singolo particolare del tuo salone sia studiato per esaltare la tua professionalità.

4- diagnosi e consulenza

Qui inizia l’interazione “professionale” con la cliente. In questa fase è importante e fondamentale ASCOLTARE. Solo ascoltando attentamente le richieste e i bisogni della cliente riuscirai a comprendere effettivamente cosa desidera e solo allora potrai dargli il tuo consiglio tecnico sul taglio o sul colore.

5 – Lavaggio

Chi esegue il lavaggio deve avere una grande conoscenza dei prodotti a propria disposizione. Il nostro consiglio è quello di tenere due tipi di shampoo: uno nutriente e uno rinforzante. Tutto il resto non serve. Se, ad esempio, la cliente ha problemi di forfora o di capelli grassi non si deve utilizzare un shampoo apposito, ma si deve consigliare di risolvere il problema dell’interno. Solo con una alimentazione corretta ed adeguata si possono risolvere questo tipo di problemi. Lo shampoo ha lo scopo di nutrire e/o rinforzare il capello.

6 – Attesa del servizio

In questa fase la cliente ha superato la fase di lavaggio e attende il professionista per il taglio/colore. Qui è essenziale l’organizzazione ed il controllo del gruppo di lavoro. Si devono assolutamente evitare lunghe attese in questa fase per cui è bene organizzare e modulare la fase di lavaggio in modo che il tempo di attesa del servizio sia ridotto al minimo.

7- Esecuzione del servizio

Inutile dire che in questa fase la cura della cliente deve essere al primo posto. Qui si mette in pratica quanto concordato nella fase di diagnosi e consulenza per cui non sarebbe male cercare di descrivere, in termini semplicissimi, le azioni che andrai a fare. In questo modo rendi la cliente partecipe del tuo lavoro rafforzando nella sua mente la sua convinzione riguardo la tua professionalità e quella del tuo staff.

8- Verifica del risultato

Questa fase è molto importante anche se spesso viene completamente tralasciata. Un volta terminato il lavoro deve essere verificato con la cliente che è conforme a quanto concordato. Si consiglia alla cliente i prossimi appuntamenti ed i protocolli appropriati per mantenere l’alto livello di bellezza e salute dei capelli. Tieni conto che non c’è niente di più prezioso di una cliente soddisfatta perchè una cliente soddisfatta è il tuo “manifesto viaggiante”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *