Oltre 100 nuovi potenziali clienti in una sera

…ovvero, come trasformare un evento paesano in un evento business per il proprio salone.

C’è chi fa della “crisi” un capro espiatorio a cui attribuire tutti i propri insuccessi, c’è invece chi usa la “crisi” e, invece di piangersi addosso, escogita nuovi modi per attirare clienti nel proprio salone. E’ questo il caso di Meri, a cui abbiamo dedicato questo articolo per far sì che altri titolari di salone prendano spunto e ispirazione e possano replicare quanto fatto da Meri.

Meri ha un piccolo e carinissimo salone in centro a Pistoia, e, come tutti, ha risentito della “crisi” e ogni giorno deve fare i conti con la diminuzione di clienti.Sembra che tutto sia una questione di prezzo: tutti cercano sconti, offerte, prezzi bassi e sembra che nessuno dia importanza alla qualità dei prodotti e servizi che Meri cerca, con molti sacrifici, di tenere ad un livello molto alto. Tutto sembra assai complicato finché Meri, in qualità di titolare di una attività commerciale del paese, non viene coinvolta in un evento paesano organizzato dall’AVIS e destinato a sensibilizzare la popolazione sulla donazione di sangue.

Meri accetta volentieri, ma il suo cervello è già alla ricerca di un modo per cavalcare l’onda dell’evento e promuovere i suoi servizi.

Sembra impossibile coniugare servizi di taglio e colore con la donazione di sangue, ma quando la mente si focalizza su un problema, la soluzione è certa. E così Meri coinvolge i suoi collaboratori, chiede la suo Business Angel Chiara Cioffi (che la segue nella scelta dei prodotti e l’ottimizzazione del salone) e, alla fine di un estenuante brainstorming, ecco finalmente l’IDEA!

Semplice e allo stesso tempo GENIALE: AVIS=sangue,  sangue=rosso e, per quella sera, un tocco di rosso sui capelli delle clienti! Un servizio gratuito che contribuisce a far sentire le persone in simbiosi con la serata ma che allo stesso tempo fa sì che entrino in salone persone nuove. Così Meri e i suoi collaboratori si sono vestite di rosso, hanno usato un make-up piuttosto marcato e addobbato il negozio con palloncini e festoni rossi. Impossibile passare davanti al negozio e non entrare!!

L’iniziativa è stata un successo ed ha avuto anche un inaspettato effetto immediato nella cassa del salone di Meri. Si, perché chi è entrato per farsi una ciocca rossa nei capelli (che era gratuita), alla fine ha fatto anche una piega, uno shampoo, un piccolo ritocco del taglio, insomma un piccolo servizio a pagamento che ha dato la possibilità a Meri di far conoscere e toccare con mano la qualità dei suoi servizi. Per realizzare la ciocca rossa, Meri ha utilizzato i pigmenti Hi-Love sicura della qualità e dell’effetto del risultato finale. Ecco i numeri della serata, che ci ha fornito direttamente Meri: oltre 120 contatti raccolti, di cui il 20% ha prenotato una consulenza di immagine entro il mese. Questo vuol dire oltre 20 NUOVI clienti certi ottenuti da una semplice serata paesana. Un vero successo!

La cosa allucinante è che, parlando con queste persone, Meri ha scoperto che molti non erano mai entrati nel suo salone perché pensavano che i prezzi fossero alti o che non venissero fatti certi servizi particolari ed è stata proprio la serata AVIS l’occasione per far ricredere queste persone.

Sull’onda di questo successo Meri ha ora programmato una serata a tema nel suo salone ogni giovedì sera e legherà il tema della serata ad un piccolo servizio gratuito che gli servirà per ottenere nuovi contatti e nuovi clienti.

Vorremmo che questa storia di successo sia di ispirazione anche per il tuo salone. Non perdere tempo a piangerti addosso, scegli i prodotti giusti, aguzza l’ingegno, e proponi qualcosa che la tua concorrenza non fa. Il successo è assicurato.

Se vuoi contattare Meri e il suo Business Angel Chiara ecco i loro recapiti:

Meri Carradori (clicca qui per contattala su Facebook)

Chiara Cioffi (clicca qui per inviargli una email)

Clicca qui per scaricare il catalogo prodotti Hi-Love utilizzati da Meri.

Ecco una gallery con le foto della serata nel salone di Meri:

 

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *